fbpx
 

News28 Ottobre 2020by Silvia LansioneCovid, lockdown e impresa: il punto su come muoversi

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/10/Schermata-2020-10-28-alle-17.14.30.png

Cosa accadrà esattamente nei prossimi mesi e come si svilupperà la situazione pandemica nessuno lo sa con certezza.

 

C’è INCERTEZZA, appunto.

E quando c’è incertezza manca una vera DIREZIONE, e se manca la direzione manca anche una vera STRATEGIA DI AZIONE perché non so cosa fare. E quando non so che fare regna il CAOS e se regna il caos RISCHIO DI FARMI MALE…

 

E allora come è meglio comportarsi in queste situazioni?

Beh, la cosa da fare in questo momento è quella di iniziare a ragionare sul futuro e sui possibili scenari che avverranno, per poi dopo, in base alla previsione che hai fatto, CREARE UNA STRATEGIA DI AZIONE.

 

Chiariamo subito, l’esercizio è impegnativo e le previsioni che farai non sempre si riveleranno esatte ma comunque ti saranno utili per iniziare a vedere una DIREZIONE e quindi costruire una strategia di azione.

In caso contrario infatti sarai preda del caos e degli eventi.

Oggi quindi ti aiuterò a fare proprio il punto della situazione analizzando in particolare 3 aspetti:

  • Le possibili previsioni sul prossimo futuro
  • Le opportunità da sfruttare
  • L’atteggiamento da adottare

 

1. LE POSSIBILI PREVISIONI

 

Innanzitutto nelle prossime settimane, se le restrizioni già adottate non porteranno un calo sensibile dei contagi, dobbiamo sicuramente mettere in conto ulteriori chiusure di attività non essenziali, chiusura delle regioni e anche un possibile lockdown.

Se questo accadrà, come molti già hanno compreso, ciò si verificherà entro novembre/metà dicembre in modo tale da far migliorare la situazione e dare un po’ di ossigeno alle attività e all’economia nel periodo di Natale.

Questo serve a farti comprendere il primo punto di partenza: gli acquisti seguono l’andamento della paura ovvero, quando le restrizioni sono maggiori, la paura dei clienti è maggiore quindi saranno poco propensi ad acquistare, viceversa, nelle fasi di alleggerimento la paura sarà inferiore e gli acquisti cresceranno.

 

QUINDI COSA DEVO ASPETTARMI?

 

  • Nei prossimi giorni sarà possibile avere dei clienti più timorosi e quindi poco propensi all’acquisto e questo probabilmente si protrarrà per tutto il periodo di novembre o comunque fino a che le restrizioni non verranno allentate per favorire il Natale.

 

  • È possibile aspettarsi uno scenario simile anche nei mesi successivi a dicembre in cui, a seconda della situazione dei contagi, le restrizioni verranno incrementate o allentate in modo alternato con un andamento a zig zag. Questo almeno fino ad aprile in cui, con l’inizio della bella stagione, la situazione migliorerà un po’.

 

  • Di conseguenza avremo un andamento degli acquisti a singhiozzi: quando le restrizioni saranno maggiori i clienti avranno più paura e quindi acquisteranno meno; viceversa avranno meno timori e acquisteranno di più.

 

SULLA BASE DI QUESTO COSA DEVO FARE?

 

  • Se hai capito che le persone acquistano meno perché hanno più paura, la prima cosa da fare sarà quella di gestire la paura dei clienti facendoli sentire al sicuro. Quindi dovrai necessariamente incrementare le misure di sicurezza in azienda e in negozio e comunicare costantemente e in modo frequente, sul web e in tutte le conversazioni che hai con i clienti, che la tua azienda è sicura. Questo è veramente importantissimo! Oggi le persone acquistano solo nei luoghi o con le modalità con cui si sentono al sicuro.

 

  • Contatta i clienti e fai sentire la tua presenza comunicando in maniera empatica, soprattutto se alcuni di loro stanno vivendo molto male la situazione, mostragli vicinanza. Un consiglio molto importante che ti do: per quanto anche tu inevitabilmente sia scosso emotivamente da questa situazione, quando sei in presenza dei tuoi clienti ma anche sul web non lasciarti andare a conversazioni pessimistiche e negative ma rendi la tua azienda un luogo piacevole in cui staccare dai problemi.

 

  • Conduci una sana gestione finanziaria. Continua ad analizzare le entrate e le uscite dell’azienda e il fatturato su base settimanale e mensile. Ricordati che potresti guadagnare di più in alcune fasi e di meno in altre, quindi individua le aree dell’azienda in cui è prioritario investire per gestire bene il tuo denaro e ottenere risultati.

 

  • Le fasi di maggior paura – minori acquisti sono le più adatte per proporre qualche offerta o sconto particolare al fine di stimolare le vendite.

 

2.LE OPPORTUNITÀ DA SFRUTTARE

 

 

Parlare di opportunità in questo periodo ad alcuni potrebbe suonare strano. Eppure le opportunità esistono sempre, anche in questo momento.

  • E in tal senso, la prima cosa importante che voglio indicarti è che esiste un “universo parallelo” del tutto privo di restrizioni fisiche e capace di infinite possibilità e di connetterci in un attimo con l’altra parte del mondo. Quest’universo parallelo è il mondo del digitale. Ad esempio, costruire un e-commerce, proporre uno showroom virtuale, fare formazione on line oltre che in presenza, creare contenuti audio e video o ancora, sviluppare app o web app, sono solo alcune cose a cui potresti pensare.

 

  • Un’altra enorme opportunità, offerta anch’essa dal web, è quella del marketing digitale. Questo per due motivi. Il primo è che le persone non stanno per le strade e per i negozi, ma stanno online, quindi è lì che dovrai farti trovare. Se non lo stai facendo stai praticamente scomparendo, le persone si dimenticheranno di te preferendo i competitor che hanno dialogato con loro e sono stati presenti durante tutto questo periodo.

    Il secondo motivo è legato all’andamento degli acquisti altalenante che ti spiegavo prima. Se hai capito che le persone acquistano maggiormente nei periodi in cui le statistiche del virus sono in calo, la conseguenza che devi trarne è una sola:

    devi seminare molto e fare un ottimo marketing nei periodi di magra, per poi raccogliere molto nei periodi di rimbalzo degli acquisti.

    ATTENZIONE: lo ripeto, potranno beneficiare dell’aumento delle vendite e della visibilità solo ed esclusivamente quelle aziende che avranno lavorato bene attraverso il marketing nei periodi di magra, non anche per tutte quelle che sono cadute nel dimenticatoio e si attivano troppo tardi.

 

3.L’ATTEGGIAMENTO DA ADOTTARE

 

 

Veniamo, infine, all’ultimo aspetto altrettanto importante, quello dell’atteggiamento.

Eh si, perché posso indicarti tutte le soluzioni e i consigli possibili per far fronte alla crisi, ma se di fronte ad essa non ti porrai nel modo giusto, sarà davvero tutto inutile.

 

E QUINDI, QUAL E’ L’ATTEGGIAMENTO DA ADOTTARE?

 

  • Non lasciarti sopraffare dalla rabbia o dalla paura. Per quanto siano emozioni legittime, in realtà non ti aiutano affatto. La rabbia ti logora dentro e ti prosciuga tutte le energie vitali, mentre la paura ti immobilizza e ti fa perdere lucidità. In questo momento invece è fondamentale MANTENERE LA LUCIDITA’ per fare tutti i ragionamenti che ti indicavo prima e attivare quello stato d’animo che ti consente di proiettarti verso la soluzione superando i problemi.

 

  • Evita con tutto te stesso di cadere vittima di pessimismo, lamenti e cospirazioni varie. Chi si comporta come vittima della crisi sarà destinato inevitabilmente a cadere.

 

Mi auguro che la mia analisi possa aiutarti a fare qualche riflessione e a capire come devi agire.

 

Se hai le idee confuse o non sai da dove partire, sappi che sono a tua disposizione per aiutarti a fare chiarezza e a individuare una direzione da dare al tuo progetto.

 

Quindi se ti interessa e vuoi un aiuto concreto, Scrivimi per richiedere un’analisi aziendale gratuita o un confronto e ti aiuterò a trovare la direzione da intraprendere.

 

Silvia Lansione
Business Management Consultant
silvialansione@ramitalia.it – 329 3859803

Torna Su
Open chat