fbpx
 

News3 Marzo 2021by Manlio VaccinoSviluppo web app: perché si e perché no

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/03/manlio-01.png

VUOI SVILUPPARE UNA WEBAPP?

Oggi la navigazione avviene sempre più da smartphone e l’attenzione è concentrata sul mobile first. Se non ti sei ancora cimentato nello sviluppo di una web app, è arrivato il momento di farlo.

Nel 2020 sono stati più di 5 miliardi gli utilizzatori di smartphone in tutto il mondo. Il dato parla chiaro, i cellulari sono gli strumenti con cui ci teniamo in contatto, controlliamo i social e, soprattutto, attraverso i quali navighiamo su Internet.

In particolare i giovani della Generazione Z, secondo i dati Istat, stanno crescendo utilizzando quasi esclusivamente lo smartphone. Più del 90% di loro ricorre a questo dispositivo per accedere al web.

Potresti aver avuto un’idea innovativa nel digitale e magari aver pensato di sviluppare direttamente un’app. Tuttavia, le vere e proprie app sono complesse da creare e gestire.

Ecco perché dovresti considerare lo sviluppo di web app solo se a seguirti c’è un’agenzia strutturata.

Lascia che ti spieghiamo quali sono i pro e i contro a questa tendenza in continua crescita e come puoi realizzare nella pratica la tua web app.

COS’E UNA WEBAPP

Una web app è una particolare versione di pagina web ottimizzata per i dispositivi mobili. Per questo motivo, molte persone tendono a confondere le web app con le normali pagine dei siti.

In cosa si differenziano? Un sito raccoglie al suo interno delle pagine statiche che – accade ancora molto spesso – si adattano meglio alla visualizzazione da pc piuttosto che da smartphone.

Una web app, invece, è un software che contiene delle pagine dinamiche, ottimizzate e responsive per la visualizzazione su piccoli schermi, così da permettere una migliore interazione da parte degli utenti.

Un esempio di web app è il sito di Amazon.it, perfettamente fruibile da qualsiasi dispositivo. In poche parole, le web app permettono agli utenti di visualizzare una determinata pagina su Internet come se stessero usando un’app mobile.

E qui ci colleghiamo alla seconda differenza. Le web app non si distinguono solo dai siti web, ma anche dalle app che si scaricano dagli App Store.

Lo sviluppo delle web app sta avendo così tanto successo perché la resa finale è pressoché identica, ma l’utente non deve recarsi negli App Store per poterle utilizzare.

Se sei interessato alla nascita delle web app e alla loro definizione, leggi il nostro approfondimento che ti spiega cos’è una web app dal punto di vista storico e tecnico.

COME SI CREA UNA WEBAPP?

Le web app possono essere create in due modi: con o senza il codice di programmazione.

Oggi Internet offre tantissime possibilità di sviluppo anche a coloro che non possiedono le competenze tecniche per lo sviluppo di software. Questo potrebbe sembrarti grandioso, progettazione, sviluppo e distribuzione sarebbero facilmente gestibili in autonomia da una piattaforma sul web senza bisogno di trovare uno sviluppatore, aspettare i suoi tempi tecnici e correre il rischio che non capisca la tua idea.

Sembrano non esserci ostacoli, giusto? Sbagliato!

È vero che oggi molti si affidano a servizi online per lo sviluppo senza codice ma, come per tutte le cose che sembrano troppo semplici, questo dovrebbe farti suonare un campanello d’allarme.

Prima di tutto, una soluzione che va bene per tutti non può darti un risultato personalizzato, ma uno in serie. Ciò significa che la tua web app sarebbe uguale a quella di tanti altri.

Inoltre, non avere un’agenzia di sviluppo app alle spalle ti permette solo un numero limitato di azioni che puoi fare per creare la web app, e questo significa doverti adattare a ciò che ti permette di fare il sistema senza avvicinarti neanche lontanamente all’idea che hai in mente.

Per finire, le web app senza codice di programmazione non offrono le stesse performance garantite da quelle sviluppate da un’azienda strutturata.

Quindi le web app senza codice vanno bene per chi lo fa con scopo ludico ma non per chi deve fare business.

 

VANTAGGI E SVANTAGGI DI SVILUPPARE UNA WEBAPP

Veniamo al sodo, e ai motivi per cui dovresti (o non dovresti) sviluppare una web application.

Le web app non sono solamente più belle da vedere e maggiormente responsive rispetto ai siti web. Esistono tantissime altre motivazioni per cui dovresti sviluppare una web app, compresi alcuni lati potenzialmente problematici da considerare.

1. Linguaggi di programmazione conosciuti
Uno dei motivi per cui è pratico sviluppare una web app è il fatto che per crearla sono necessari linguaggi di programmazione noti e largamente utilizzati.

2. Semplicità di utilizzo
Le web app sono molto più semplici da utilizzare rispetto a un sito web perché si adattano a ogni dispositivo mobile permettendo all’utente di navigare con semplicità.

Sono anche più pratiche delle app classiche. Basta digitare un URL nella barra di ricerca su Internet e accedere alla web app senza scaricare e installare nulla sul proprio smartphone.

Questo aspetto non è affatto da sottovalutare perché molte persone oggi combattono contro la memoria del proprio dispositivo oppure aspettano di essere collegate al Wi-Fi per effettuare un download. Ancora, una particolare app può non essere stata pensata per tutti i sistemi operativi. Le web app, invece, possono essere utilizzate in tempo reale da chiunque.

3. Accessibilità da qualsiasi dispositivo
Grazie all’imbeccata del vantaggio precedente, scivoliamo velocemente in un ulteriore beneficio. Le app mobili devono essere sviluppate per ogni sistema operativo. Scegliere di escluderne uno significa tagliare fuori una porzione di mercato.

Un unico sviluppo web app, invece, permette a qualsiasi dispositivo (qualunque sia il suo sistema operativo) di utilizzarla. Una delle sue caratteristiche più apprezzate è quella di funzionare con qualsiasi sistema.

4. Non sono necessari aggiornamenti
A differenza delle app per mobile, la web app non necessita di alcun aggiornamento. Nel momento in cui il sito che la ospita è funzionante, anche la web app lo sarà.

Questo elimina lo spinoso problema degli aggiornamenti delle applicazioni che talvolta impediscono di utilizzarle finché non viene fatto o escludono determinati dispositivi troppo vecchi. Inoltre, permette di risparmiare memoria all’interno dello smartphone.

5. Prezzo più economico
Parlando in termini di vile denaro, la web app si classifica come più economica rispetto a un’app mobile. D’altronde, abbiamo già detto che è più facile trovare un’agenzia di sviluppo in grado di realizzarla e questo abbassa il costo. Però non farti ingannare da un prezzo troppo basso, ma valuta l’esperienza dell’agenzia, se offrono una promozione della web app e le fasi di sviluppo che intendono seguire.

 

E ora, passiamo agli svantaggi…

1. Il sito deve essere di qualità
È vero, basta che il sito su cui si appoggia la web app sia funzionante affinché gli utenti possano utilizzarla, ma se il sito è malfunzionante o non aggiornato potrebbe dare problemi a tutte le pagine collegate.

Tuttavia, al giorno d’oggi è penalizzante avere un sito in pessime condizioni e non responsive. Perciò questo svantaggio può essere facilmente superato attraverso la costruzione di una web app solida

2. Non è visualizzabile offline
Molte app mobile sono oggi utilizzabili anche offline. È difficile trovarsi senza rete, ma questo può capitare in diverse occasioni come un luogo isolato o all’estero.

La web app ha il difetto, come ogni altra pagina web, di caricarsi solo in presenza della rete. Uno svantaggio può quindi essere quello di non riuscire a usarla offline.

In ogni caso, ancora molte applicazioni e tutti i siti web necessitano di rete per poter funzionare e quindi si tratta di uno svantaggio molto diffuso.

3. Non ha visibilità sugli App Store
Il mondo delle app mobili ha un mercato tutto suo che è quello dei diversi Store in cui vengono pubblicizzate. Questo conferisce una grande visibilità, ovviamente. Gli utenti possono cercare le app per categoria oppure possono trovarne di nuove grazie agli annunci pubblicitari.

È probabilmente l’unico vero svantaggio delle web app, se proprio dobbiamo trovarne uno.

L’applicazione web ha la visibilità di qualsiasi altro sito presente su Internet e questo significa che, per raggiungere un ampio pubblico, sono necessarie delle strategie di marketing mirate, come la SEO. Quindi, per posizionare la tua web app sul web, devi sicuramente mettere a piano una consulenza SEO.

4. Possibile perdita della user experience
Una web app funziona al meglio se ha accesso a tutte le funzionalità del dispositivo. Tuttavia, ogni device è diverso e questo potrebbe creare qualche difficoltà all’applicazione limitandone le potenzialità.

Se la web app non può fare tutto ciò per cui è stata programmata, la navigazione e l’interazione potrebbero risentirne e di conseguenza penalizzare l’esperienza utente.

 

Sviluppare l’app da un’idea innovativa

Prima di partire con il tuo progetto chiediti: la mia idea merita di vedere la luce?

Potresti creare la più tecnologica web app esistente, ma se non è fondata su un’idea forte nessuno se ne interesserà e tu avrai investito soldi e tempo per niente.

Il primo passaggio imprescindibile è quello di valutare la tua idea con oggettività, come faresti con quella di un tuo amico. Pensa se può essere utile al pubblico, ossia se risponde a un’esigenza o risolve un problema.

Puoi anche chiedere al tuo pubblico, se ne hai già uno, un feedback sulla tua idea. Se trovi una risposta affermativa puoi passare al secondo step.

Riflettere sulle funzionalità chiave che dovrebbe avere la web app
Grazie al primo passaggio dovresti aver capito quali sono le esigenze o i problemi dei tuoi potenziali clienti. A questo punto è importante capire quali funzionalità sono necessarie per soddisfare gli utenti.

Ad esempio, puoi prevedere un catalogo di prodotti con foto e descrizioni, la possibilità di collegare una carta di credito, o ancora di creare un account attraverso il quale gli utenti possono registrarsi e magari sottoscrivere anche un abbonamento.

Il web ti pone di fronte infinite possibilità, per questo è fondamentale saper scegliere solo le funzioni davvero importanti per assicurare una buona user experience ed evitare di sovraccaricare la web app di tutto ciò che non serve.

PROMUOVI LA TUA WEBAPP

Non commettere l’errore di pensare che il lavoro sia finito nel momento in cui la web app è ultimata. A quel punto inizia la fase di promozione e diffusione.

È bene sapere che le tecniche da attuare in questo caso sono diverse da quelle applicate alla pubblicità delle normali applicazioni. Tu hai bisogno di un traffico immediato e veloce.

La promozione avverrà quindi nella nicchia in cui operi attraverso le inserzioni a pagamento sui motori di ricerca e sui social media, con la SEO sulla pagina, parlandone sui tuoi profili social e invitando gli utenti attraverso la mailing list.

Come vedi, il lavoro da fare è tanto e specifico. È molto difficile che tu riesca a raggiungere un livello elevato se crei la tua web app da solo o affidandoti a uno sviluppatore inesperto.

 

INIZIA LO SVILUPPO

A questo punto dovresti essere convinto sul fatto che, per creare un prodotto competitivo, hai bisogno del supporto di un’azienda specializzata per lo sviluppo di una web app.

La vera domanda quindi non è se ti appoggerai o meno ad essa, ma a quale ti affiderai. La scelta del partner è fondamentale per ottenere un risultato di qualità.

È vero che i linguaggi di programmazione con cui vengono sviluppate le web app sono molto conosciuti, ma un’agenzia esperta non conosce solo il codice. È in grado di seguire tutto il processo dalla definizione dell’idea fino alla divulgazione finale al pubblico.

Noi di Ram Consulting vantiamo un team di sviluppatori e professionisti. Ascolteremo la tua idea e la realizzeremo facendo attenzione a ogni minimo dettaglio. Dopodiché, i nostri esperti di marketing e advertising si occuperanno dei passaggi finali.

Oggi è il giorno giusto per un grande progetto.

Manlio Vaccino

Business Web Solution

manliovaccino@ramitalia.it

Condividi
Torna Su
Open chat