fbpx
 

News1 Giugno 2021by Pasquale TardinoMIGLIORA IL TUO WORK LIFE BALANCE

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/06/pasquale_Tavola-disegno-1-01-01-01.jpg

Ha mai fatto un bilancio sulla tua RUOTA della VITA?

E’ un esercizio che faccio periodicamente e lo utilizzo spesso in aula con imprenditori e managers per identificare le aree che richiedono maggiore attenzione.

E sai qual è il primo “imputato” quando si trova uno squilibrio in un’area tra com’è e come dovrebbe essere?

IL TEMPO!

Si la mancanza di tempo, soprattutto per quelle aree che riguardano la crescita, se stessi o la famiglia.

E laddove non c’è un efficace il work life balance, cioè un equilibrio tra vita privata e lavoro, che permetta un alto livello di benessere fisico e psichico, c’è stress e frustrazione e un sicuro di calo di performance. A questo si aggiunge il naturale senso di colpa per le cose che non si riescono a fare, perché è ciò che accade quando le diverse aree della nostra vita non sono in armonia tra di loro, soprattutto tra le nostre ambizioni lavorative, con le relative ore che vi dedichiamo durante la giornata e la sfera personale, hobby compresi

Ma dove lo trovo il tempo? E’ questo il problema, perché per Gestire meglio il Tempo per fare tutto ciò che vorremmo…ci vuole tempo…un po’ di attenzione e tanta autodisciplina!

 Ecco allora 5 consigli per provarci:

  1. SII POSITIVO

È comprovato che con un atteggiamento mentale negativo è più difficile focalizzarsi. Essere positivi è un aspetto importante per l’equilibrio vita-lavoro. Aumenta l’efficienza e allontana l’ansia che deriva anche dal fatto che lottiamo mentalmente contro la situazione che stiamo affrontando: vorremmo che non fosse così com’è. Ma quando lottiamo contro la realtà, inevitabilmente perdiamo perché non possiamo cambiare le cose, ma possiamo invece cambiare il nostro atteggiamento verso di esse.

  1. DIVIDI I COMPITI IN BLOCCHI

Uno dei modi migliori per rimanere sempre positivi è delineare chiaramente le attività IMPORTANTI ed URGENTI. Facendo poi seguire da una lista e scadenzando quali attività eseguire, sia a breve che a lungo termine. Allineare il lavoro a breve termine con gli obiettivi a lungo termine aumenta la motivazione, anche se compiamo solo piccoli passi alla volta. Ogni giorno concentrati solo sui primi elementi della lista, senza pensare all’intero elenco e goditi la soddisfazione di cancellare le attività concluse con successo.

  1. RIDUCI AL MINIMO LE DISTRAZIONI

Se desideriamo massimizzare la nostra produttività lavorativa, è importante evitare le interruzioni. Anche se si tratta “solo” di silenziare tutte le notifiche dei social media dai nostri smartphone, computer etc. Ogni volta che ci distraiamo impieghiamo il doppio del tempo per rifocalizzarci sulla persona o attività che stiamo svolgendo. Da alcune ricerche dell’Università della Pennsylvania si è inoltre scoperto che le nostre menti diventano dipendenti dalle notifiche ricevute (quel bisogno incontrollabile di dare un occhio al telefono per vedere se ci ha risposto…): ognuna di esse provoca infatti il rilascio di dopamina, facendo in modo che il nostro cervello abbia continuamente bisogno di controllarle.

Ricorda come dico spesso: FOCUS vs MULTITASKING 2-1. Quindi stai lì concentrato e solo quando concludi un’attività ti concedi una pausa e poi passi alla successiva.

  1. SVILUPPA LA TUA CONSAPEVOLEZZA

Gli inglesi la chiamano mindfulness. In pratica è un approccio mente-corpo alla vita che permette di vivere le esperienze in un modo particolare: si presta attenzione ai pensieri, alle emozioni e alle sensazioni corporee. Questo permette di aprirsi a delle intuizioni originali (il nostro cervello rettiliano), a gestire meglio le situazioni difficili o stressanti e di prendere le giuste decisioni.

Essere mindful permette di cogliere tutti i segnali, anche quelli che disturbano e di trasformarli in modo positivo così che puoi fare tutto con maggiore attenzione e con più soddisfazione. Ecco perché la mindfulness è uno strumento utile per migliorare ilwork life balance.

  1. SFRUTTA LO SMART WORKING

Doverci reinventare durante questa pandemia ci ha fatto anche scoprire un modo diverso di lavorare.

Nell’emergenza abbiamo dato un ruolo centrale alla tecnologia che ci ha consentito di attuare metodi comunicativi, pur nell’impossibilità del contatto fisico, più funzionali a vantaggio del risparmio di tempo, di carburante etc. 

Quindi per migliorare il nostro work life balance non dovremo, con il graduale ritorno alla “normalità” abbandonare:

  • Smart working,
  • apprendimento e formazione e-learning,
  • video in diretta streaming per conference,
  • riunioni,
  • comunicazioni,
  • tutto quello che riguarda gli aggiornamenti aziendali.

Insomma, si tratta di mettere in campo tutte le migliori skill ed energie, per trovare il giusto equilibrio tra vita privata e lavoro.

Naturalmente per realizzarlo dobbiamo impegnarci a creare un ambiente di lavoro flessibile e sereno. Aziende dove si premi la performance e non il tempo trascorso nel luogo di lavoro. Imprese a Colori che promuovano l’equilibrio tra lavoro e vita privata. Sviluppare la cultura della qualità e non della quantità, del resto visto che il Tempo non possiamo allungarlo, dobbiamo pensare ad allargarlo, mettendoci le cose che per noi hanno più valore.

Almeno questo, dopo l’esperienza covid ce lo dobbiamo 😉

Se vuoi approfondire, tratterò l’argomento al prossimo webinair gratuito” Guadagna 58 min al giorno per Te”                                                               

 

webinar gestione del tempo

REGISTRATI AL WEBINAR

 

Buona Vita e Buon Tempo

 

 

Pasquale Tardino
Formatore e Coach
pasqualetardino@ramitalia.it
335 435785

Condividi
Torna Su
Open chat