fbpx
 

News12 Dicembre 2023by Pasquale TardinoLe Prime Cose, Prima!

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2023/12/Le-prime-cose-prima-1-1280x721.png

Le prime cose…prima! Il senso è che, parafrasando Albert Einsten, non dovremmo permettere alle cose meno importanti d’invadere il nostro tempo e di lasciarcene poco per le attività strategiche e fondamentali per la nostra vita e professione.

Un esempio sono le riunioni aziendali di fine anno! Dopo un anno fatto di corsa dovrebbero essere il momento clou per ripercorrere le tappe dell’anno che va concludendosi e stabilire quelle verso le quali rivolgere la propria attenzione ed energia nell’anno che inizierà a breve.  

Allora prima dell’ultima settimana prenatalizia di rincorse tra clienti, collaboratori, fornitori…e familiari, ti suggerisco di fermarti un attimo e rispondere: Hai già progettato il tuo 2024 o sei tra i procrastinatori seriali? Si di quelli che non avendo tempo di fermarsi a fare benzina…rischiano di rimanerne senza? Ricorda che la regola aurea è: “Se fallisci dal Pianificare…stai pianificando di Fallire”. Quindi, Tu che fai❓

Da dove COMINCIARE 0: 📌 Hai indetto la riunione Natalizia con il tuo Team❓

La riunione natalizia offre diversi benefici. A livello personale consente ai componenti di un Team di conoscersi meglio e di creare relazioni di maggiore empatia e fiducia. Questo può portare a un ambiente di lavoro più positivo e collaborativo. A livello professionale, le riunioni natalizie possono essere un’occasione per riconoscere i successi dei collaboratori migliori e motivarli a continuare a dare il massimo. Inoltre, esse possono essere utilizzate per comunicare la visione e i valori dell’azienda e la direzione che si vuol dare al nuovo anno che sta per aprirsi. Ad esempio questa settimana sto lavorando alla creazione di 1 Manifesto Aziendale, di 1 Carta dei Valori, e di 1 Codice Etico che 3 imprenditori illuminati mi hanno chiesto di realizzare per le loro imprese e che presenteremo proprio alla riunione aziendale della prossima settimana.

Da dove COMINCIARE 1: 📌 Guarda il CRUSCOTTO!

Come nella guida dell’auto guardare il cruscotto è essenziale per tenerla sotto controllo, guardare i numeri vitali del tuo business è lo stesso. E questo è l’ultimo momento utile per farlo! E i motivi sono due:

  1. A) Mancano solo 19 giorni alla chiusura dell’anno per raggiungere gli obiettivi che tu stesso hai fissato per il 2023 o verificarne gli scostamenti…li avevi fissati vero❓
  2. B) È il punto di partenza per impostare la programmazione per il 2024, tenendo conto degli obiettivi di medio-lungo periodo che hai messo nero su bianco nella tua pianificazione. Sai dove vuoi trovarti con il tuo business/professione tra 3-5 anni, vero ❓ Hai stilato i dovuti piani (il come, ci arriverai) ❓

Da dove COMINCIARE 2: 📌 Bilancio📌 Pianificazione📌 Programmazione

Il tuo processo di pianificazione deve rispondere a questa domanda:

“Qual è la direzione che io con la mia impresa voglio seguire per raggiungere un certo obiettivo entro un lasso di tempo di 3-5 anni ❓ “

Ti faccio un esempio:

Se oltre che consolidare il business attuale, potresti fare un programma formativo per inserire e far crescere il tuo team di almeno altre 3/5 persone e soprattutto, delegando una serie di attività di cui attualmente Ti occupi, per essere al 100% sullo sviluppo di nuovi progetti❓ Mi segui❓

Ok, magari pensi che si tratti solo di un bel romanzo o di chiacchiere, per un imprenditore mettere nero su bianco azioni da fare, numeri, risorse, etc etc…

Il Piano Aziendale è un prodotto concreto, l’output, di questo processo di pianificazione.

È, di fatto, un documento strategico.

In esso sono ordinati, in un sistema quantitativo preventivo, i dati riguardanti la gestione futura nell’ambito di:

✅ possibili scenari ipotizzati dalla direzione aziendale

✅ obiettivi prefissati

✅ combinazioni di decisioni scelte per il raggiungimento di quegli obiettivi.

Il piano definisce la strategia, cioè la direzione che l’azienda vuole seguire per

raggiungere i suoi obiettivi nei successivi 3-5 anni.

Al contempo, il Piano deve essere strutturato in modo tale da consentire gli aggiustamenti di rotta necessari.

E questo chiama in gioco la programmazione relativa ad ogni singolo anno.

E a questo tema che ho dedicato il:

Da dove COMINCIARE 3: 📌 dall’Agenda del Performer !

L’ho scritta apposta per aiutarti a gestire i punti precedenti. Ho raccolto il meglio delle mie best pratices di oltre 30 anni di professione per aiutare chi come te non è rassegnato alle difficoltà, alla recessione, a competitor sempre più agguerriti e vuole nonostante tutto REALIZZARE IL MIGLIORE ANNO DELLA SUA VITA PROFESSIONALE!

L’Agenda del Performer, rappresenta l’unico strumento in grado di pianificare le tue attività in modo produttivo, di controllarne l’andamento e tracciare dei bilanci parziali e finali che ti consentiranno di orientare in maniera performante ogni tua azione. Insieme all’agenda riceverai anche il Manuale d’Uso per il corretto utilizzo dell’Agenda del Performer.

E se la ordini subito…

Riceverai il mio nuovo libro: “I 10 Formatori che mi hanno Ispirato” per trovare la tua d’ispirazione, per accompagnarti in un nuovo e luminoso anno.

ORDINA L’AGENDA DEL PERFORMER

 

 

 

 

 

 

Pasquale Tardino 
Business & Strategic Coach
pasqualetardino@ramitalia.it
335 435785

Condividi