fbpx
 

News14 Gennaio 2021by giovanni accettolaIl video non fa per me

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/01/Schermata-2021-01-14-alle-17.10.30.png

Quante volte hai provato a fare un video e il risultato è stato: no, non fa per me!

Oppure hai dovuto implorare qualcuno della tua azienda a scegliere un altro collaboratore per registrare qualche spot: non ti prego, io proprio no!

Eppure se pensi all’utilizzo che facciamo dei video, oggi, lo scenario è pazzesco.

Guardare un film, un video musicale, un corso online, una registrazione, una notizia, un tutorial…chi di noi non l’ha fatto? Anzi… è già qualche anno che la comunicazione viene sempre più spesso affidata ai video, soprattutto a livello professionale. Ma anche a livello personale: se pensiamo alle stories che spopolano sui social, la maggior parte sono proprio brevi filmati di vita qutoidiana che condividiamo con la nostra community.

E la cosa non deve stupire: la velocità e il tempo sono diventati ormai due fattori fondamentali nella nostra giornata. Non ho tempo, è quello che spesso ci capita di pensare o di dire. E così anche per informarci e comunicare con gli altri l’utilizzo di un video è diventato di fondamentale necessità!

Il primo motivo è che la velocità con cui viaggia un’informazione attraverso un’immagine visiva è di gran lunga superiore a qualsiasi altro strumento, ma inoltre, secondo motivo, è che la quantità di dati che vengono acquisiti attraverso la fruizione di un video e che restano nella mente dell’utente è davvero spaventosa.

Non a caso i principali social network in circolazione, Facebook, Instagram e ora anche Tik Tok, hanno spostato l’attenzione su questo aspetto cercando di incentrare i contenuti prevalentemente sui video. In alcuni casi l’algoritmo di questi social agevola la visbilità di contenuti pubblicati come video.

E quindi…sei ancora dell’idea che il video non faccia per te?

Prima di rispondere pensa che gli smartphone e i dispositivi mobili, ormai nostri compagni di viaggio e di lavoro quotidiani, si prestano benissimo a questo tipo di contenuto. E non mi riferisco solo alla connettività sempre a portata di mano che ci dà continuo accesso alla rete, ma anche alla realizzazione di contenuti video.

Le caratteristiche di questi device infatti consentono di creare video di assoluta qualità, sia in termini di qualità di immagine, di luce che di audio. Basta prendere qualche piccolo accorgimento, te ne do tre:

 

1. Registra un video con il telefono in posizione orizzontale

2. Evita di usare lo zoom digitale dello smartphone ma prediligi una inquadratura fissa

3. Utilizza sempre due mani per una maggiore stabilità o un supporto

4. Inizia ad esercitarti con contenuti che ti mettono a tuo agio, non necessariamente professionali

 

Se vuoi approfondire questo argomento CONTATTAMI e cercherò di fornirti tutte le risposte al riguardo.

Inoltre ci tengo a ricordarti a breve è in programma il tanto richiesto

corso di “Public Speaking”

 

Per maggiori informazioni sul corso 

CLICCA QUI!

 

A presto!

Giovanni Accettola

Digital Marketer

giovanniaccettola@ramitalia.it

 

Condividi
Torna Su
Open chat