fbpx
 

Marketing4 Giugno 2021by Micaela GenitoContenuti di qualità: come fare in modo che Google li renda visibili

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/06/micaela_Tavola-disegno-1-01.jpg

Ti sei mai chiesto come si fa a scrivere online dei contenuti che siano visibili sui motori di ricerca?

Oggi ti parlerò proprio di questo, di quali sono gli aspetti fondamentali per scrivere dei contenuti in ottica SEO per renderli visibili su Google.

I motori di ricerca esistenti sono molti, Google, bing, mozilla ecec, molte ricerche hanno dimostrato però che il motore di ricerca più utilizzato da tutte le persone del mondo è Google. Sicuramente per una questione di usabilità ma anche per abitudine. Questo ha fatto in modo che venissero effettuate numerose ricerche per cercare di comprendere in modo più approfondito come funziona l’algoritmo per riuscire ad essere visibili tra la prima e la seconda pagina.

Tanti anni fa era molto più semplice apparire anche in prima pagina applicando semplici e banali accorgimenti. Un esempio: bastava semplicemente ripetere numerose volte una parola chiave per la quale si voleva essere visibili.

contenuti di qualità

 

L’evoluzione dei contenuti

 

Quindi, quando si scrivevano dei contenuti si inseriva anche in modo poco utile la parola chiave innumerevoli volte. Questa operazione permetteva che l’algoritmo del motore di ricerca rilevava quel contenuto, lo indicizzava e lo rendeva visibile anche in prima pagina.

Nel corso degli anni però l’algoritmo dei motori di ricerca, hanno subito delle modifiche secondo le quali non si riusciva più ad indicizzare un preciso contenuto solo ed esclusivamente utilizzando questa tecnica.

La motivazione è molto semplice, la qualità dei contenuti in questo caso passava in secondo piano, gli utenti non erano interessati ai contenuti che trovavano in quanto non rispondevano in modo pertinente all’intento di ricerca.

Da ormai qualche anno vige una precisa regola online: CONTENT IS THE KING “il contenuto è il RE”. Questo significa che gli utenti sono diventati sempre di più esigenti, critici e desiderosi di voler trovare informazioni utili di cui hanno realmente bisogno.

Cerchiamo quindi di capire quali sono i principali fattori che online vengono premiati in termini di visibilità.

Qualità dei contenuti

 

La qualità dei contenuti messi online è importante per due motivazioni:

 

  • Google premia siti che offrono contenuti di qualità interessanti per i lettori, il modo in cui si rende conto di questo aspetto è molto semplice. Valuta in prima battuta il tempo di permanenza sul sito e se stiamo parlando di un blog, il tempo che un utente permane su un contenuto. Oltre a questo, Google valuta in modo molto positivo anche la condivisione dei contenuti su altre piattaforme social come Facebook, Linkedin ecec.
  • Scrivere dei contenuti di qualità consente di apparire agli occhi degli utenti in modo differente, aumenta la fiducia nei confronti di quel sito. Molti utenti nel momento in cui sono soddisfatti dei contenuti di un sito, tenderanno nelle prossime ricerche a prendere in considerazione sempre quel sito. Quindi l’obiettivo finale è quello di riuscire a fidelizzare gli utenti anche esclusivamente attraverso alla qualità dei contenuti.

 

Immagini di qualità

Per quanto può sembrare banale, la qualità delle immagini presenti su un sito e/o sui contenuti di un blog è molto importante per riuscire anche ad attirare l’attenzione dei lettori e per dare maggiore forza al contenuto. L’unica raccomandazione è quella di non usare delle immagini che sono troppo pesanti. Si potrebbe rischiare di rallentare la velocità di caricamento del sito e questo potrebbe essere un errore.

 

Meta Tag

Infine, per quanto esiste un’intera lista di fattori che bisogna prendere in considerazione per scrivere dei contenuti che siano accattivanti e funzionali alla visibilità online. I meta tag sono dei dati che bisogna inserire all’interno del sito in modo da far capire a Google di cosa stiamo parlando.

I principali meta tag sono 3

  • Titolo SEO: banalmente il title seo è il titolo che apparirà online, la principale raccomandazione è quella di evitare di scriverlo troppo lungo
  • URL: all’interno dell’url di una pagina, si consiglia sempre di inserire la parola chiave che identifica il contenuto
  • Meta descrizione: infine, la meta descrizione è un mini-testo che oscilla dai 130 ai 160 caratteri all’interno del quale si deve dare una breve spiegazione di cosa parla il contenuto.

Se hai bisogno di maggiori informazioni per strutturare delle strategie integrate online che come obiettivo hanno quello di aumentare la visibilità di un sito online, scrivi a info@ramitalia.it, sarò lieta di aiutarti.

 

 

 

Micaela Genito

Digital Strategist & seo specialist

Condividi
Torna Su
Open chat