fbpx
 

News24 Novembre 2020by giovanni accettolaUna storia (Instagram) di successo

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/11/stories-efficaci-su-instagram-1024x575.jpg

Alzi la mano chi ha mai fatto o almeno mai visto una Storia su Instagram

Nessuno: si tratta infatti di una risorsa che sta ormai spopolando da mesi al punto che le stories possono oggi essere cpnsiderate assolutamente indispensabili da tutti coloro che hanno in programma di progettare e realizzare una strategia di social media marketing di successoA patto, ovviamente, che si utilizzino in maniera ottimale.

Tutti sanno che le storie su instagram possono essere formate da un video breve (non più di quindici secondi di durata), da foto o da testi che un utente ha la possibilità di inserire all’interno del proprio profilo. Non sono contenuti permanenti: la loro visibilità, infatti, è limitata a una durata massima di 24 ore, ma possono comunque essere convertite in contenuti fissi se collocate tra i contenuti in evidenza presenti sul profilo, in modo che i follower possano comunque continuare a vederle.

Alcuni consigli 

È molto importante prestare la dovuta attenzione all’immagine delle Storie di Instagram, specialmente nel caso di un account aziendale. Esse, infatti, contribuiscono a rendere riconoscibile un marchio: per questo ti consiglio di utilizzare dei template simili, proprio per favorire una corretta identificazione da parte degli utenti, e soprattutto è bene programmare i contenuti con precisione, qualunque sia la tua strategia di marketing per le stories, in modo da essere certi che l’interesse degli utenti possa essere mantenuto sempre vivo.

La call to action, una presenza fissa

No call to action, no stories. Per me le call to action sono una risorsa di cui non si dovrebbe fare a meno quando si producono delle Storie di Instagram, sia a livello personale perchè l’interazione è ciò che preferiscono gli utenti e sia perchè questo aiuta a migliorare la visbilità della storia. Più gli utenti interagiscono con quel contenuto, più quello stesso contenuto viene mostrato ai tuoi followers. Questo significa che, in ottica aziendale, le storie devono essere in grado di raccontare un brand in modo equilibrato, con inviti all’azione destinati agli utenti il cui fine primario deve essere la partecipazione e solo l’ultimo deve essere la conversione. Ricorda che il tono migliore di una comunicazione, per un brand, è sempre quello attrativo, cliente-centrico e non prodotto-centrico, ed è per questo motivo che occorre evitare uno stile eccessivamente improntato sul desiderio e sulla necessità di vendere. Per le classiche call to action del tipo Shop Now, Link In Bio e Swipe Up consiglio il ricorso alle gif, meglio ancora se sono personalizzate, o comunque a immagini accattivanti.

Monitora i risultati

Dico una cosa scontata ma fondamentale: non ha senso studiare e pianificare una strategia social che contempli le Storie di Instagram se poi non ci si preoccupa di monitorare e di analizzare i risultati che ne derivano. Ecco perché è fondamentale tenere sempre sotto controllo gli Insight. Questo fa si chè il tuo account debba necessariamente essere business e non personale. Un consiglio: evita di focalizzarti solo sul numero di visualizzazioni delle Storie, è solo una delle tante metriche a cui si può fare riferimento per cercare di comprendere quale direzione seguire sulla base dei gusti e delle preferenze dei follower. 

Sfrutta i contenuti in evidenza

Una strategia efficace è quella che sa sfruttare in modo ottimale la sezione dei contenuti in evidenza. Qui sono presenti Storie che non svaniscono, perché rimangono fissate in alto, e che possono essere distinte per categorie, affinché i follower abbiano l’opportunità di consultarle in qualunque momento. Uno schema di questo tipo è ideale per far conoscere un brand a 360 gradi, ma può essere utilizzata – per esempio – anche per rimandare al sito o a uno shop online con un clic.

Costrusci il tuo brand un passo alla volta

 L’uso di hashtag specifici, la frequenza con la quale i contenuti vengono pubblicati, l’aspetto del profilo aziendale, la stesura di un calendario editoriale… la costruzione del proprio brand su Instagram non può prescindere dalla programmazione di una strategia di contenuti mirati. Ovviamente, per la definizione della strategia migliore occorre partire dalla valutazione degli obiettivi che ci si propone di raggiungere: a seconda dei casi si può trattare del miglioramento della reputazione aziendale, di un incremento del traffico diretto al sito, di un aumento delle vendite, di un potenziamento della brand awareness, e così via. 

Racconta la tua storia

Se vuoi davvero rendere efficace ogni tua storia di instagram… racconta la tua storia. L’ambiente delle stories è quello più umano dei social, quello dove gli utenti vogliono entrare in contatto con la quotidianità delle persone e delle aziende. Serve per accorciare le distanze e farci sentire più vicini, per cui, al di là della stategia, cerca di trasmettere autenticità, sicurezza. Mettici la faccia.

 

Giovanni Accettola
Digital Marketer
giovanniaccettola@ramitalia.it
349 6734396

Torna Su
Open chat