fbpx
 

BlogNews22 Aprile 2020by Marisa MassaroUFFICIO 4.0 Come cambia lo spazio lavorativo nell’era della “consapevolezza DIGITALE “.

#STIAMOACASA da settimane ormai, viviamo un tempo eccezionale che pian piano sta diventando normale. Un tempo in cui per necessità tutto viaggia in DIGITALE
https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/04/Schermata-2020-04-22-alle-16.57.26.png

#STIAMOACASA da settimane ormai, viviamo un tempo eccezionale che pian piano sta diventando normale. Un tempo in cui per necessità tutto viaggia in DIGITALE : lavoro, scuola ed ancor più le relazioni.

Il bisogno ha generato la consapevolezza in ognuno che il mondo è cambiato e che l’era digitale è concretamente iniziata per tutti.

Ma quali cambiamenti porterà la digitalizzazione “consapevole” agli spazi lavorativi?

Gli scenari spaziali sono gia in fase di metamorfosi. Interessanti laboratori spaziali sono stati avviati per gli space working delle principali aziende digitali del globo. Si stima che terminato il Lock Down , complice la forte accellerata innovativa che interesserà il mondo intero, entro il 2021 tutte le principali aziende mondiali attueranno un processo di riconversione spaziale delle loro sedi.

Ma come mutano gli spazi operativi?

Scompare il posto fisso

La digitalizzazione ci svincola definitivamente dal POSTO FISSO, inteso come postazione fisica e statica. Ci consente di essere itineranti ed operare in luoghi diversi, in modo diverso a seconda della fase lavorativa che andiamo a svolgere.

Definitivamente liberi dallo spazio e dal tempo.

 

Non più stanze ma aree lavorative

Si limiterà l’uso delle pareti e delle stanze, gli spazi saranno organizzati per AREE LAVORATIVE flessibili, capaci ognuna di stimolare al meglio il benefit celebrare del lavoratore.

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE, sino ad ora usata per efficientare singole funzioni quali la gestione della luminosità o della climatizzazione, sarà chiamata a gestite l’intero spazio funzionale e a dosare scenari “su misura” per amplificare il benessere dei lavoratori e le loro prestazioni.

Il lavoratore sarà libero di muoversi da una area all’altra a seconda della fase lavorativa che sta svolgendo.

 

Efficienti, ecologici ed ergonomici.

In stretta connessione con l’uomo e la sua attività intellettuale, lo spazio sarà flessibile, mutevole e naturale. Forme, materiali, colori punteranno alla creazione di micro e macro-luoghi, capaci di isolare o di stimolare, di chiude alla concentrazione o di aprire al confronto.

 

Ognuno sarà libero di prendersi il suo spazio. TAKE YOUR SPACE appunto, come l’invito che accompagna la rinnovata sede di un istituto di credito italiano, tra i primi in Italia ad investire sullo spazio di domani.

 

Buon Luogo a tutti.

 

ORA CHE DI TEMPO NE ABBIAMO POSSIAMO CONFRONTARCI SUL TUO LUOGO DI LAVORO

CONTATTAMI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

 

 

Marisa Massaro

Architetto e Brand Manager

marisamassaro@ramitalia.it

338 4740981

Torna Su