fbpx
 

BusinessNews25 Ottobre 2019by Paola CatalanoTOC TOC …Chi è? Sono il mercato Globale, fammi entrare.

Per le nostre PMI guardare oltre i confini della nostra Italia oggi non è più così difficile e impossibile. Nono solo perché internet e i social media hanno virtualmente...
https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2019/10/export-1024x618.jpg

Per le nostre PMI guardare oltre i confini della nostra Italia oggi non è più così difficile e impossibile. Nono solo perché internet e i social media hanno virtualmente azzerato tutti i nostri confini ma soprattutto perché oggi abbiamo a disposizione, nel nostro arsenale, tante armi per entrare in competizione nel mercato globale come i Progetti di Internazionalizzazione.

Ci sono alcuni fattori, come abbiamo accennato, che hanno sicuramente inciso in maniera favorevole all’internazionalizzazione. Tra questi un posto di primo piano nel favorire l’export lo hanno avuto:

  • l’avvento e la grande espansione del Web
  • mercato italiano saturo

Per non soccombere e sopravvivere alla crisi, l’idea di fare affari all’estero per gli imprenditori italiani, è diventata ormai una strada quasi obbligata.

 

Se hai deciso di esportare i tuoi prodotti fuori dai confini nazionali, e far parte delle imprese di successo, prima di tutto dovrai decidere il tuo Mercato di riferimento. Fai una ricerca dettagliata sul territorio in cui andrai ad esportare, visiona i dati statistici, ma anche gli usi dei consumatori stessi.

Ad esempio lo sapevi che è in aumento l’Export dei prodotti italiani verso la Germania? Perché si tratta di un mercato vicino e soprattutto perché i tedeschi amano il “Made in Italy”.

 

 

Quello della vendita, specialmente quando si tratta di imprese di piccole dimensioni, rappresenta lo schema più classico nell’avvio di un processo di internazionalizzazione e, a volte, nasce direttamente dall’interesse dimostrato dei potenziali clienti esteri con i quali le imprese vengono in contatto in occasione di fiere o eventi promozionali. Con il passare del tempo il processo arriverà ad interessare anche le attività collaterali alla vendita come attività di assistenza e supporto post-vendita, comunicazione, promozione e marketing.

Di recente sono entrata “a piè pari” nei processi di internazionalizzazione di una PMI sannita, prendendo parte alla più grande fiera al mondo dedicata al Food & Beverage: La Fiera di Anuga. Una fiera biennale che vede presente fisicamente tutto il mondo e non solo gli espositori ma anche buyer, visitatori e tutta la grande distribuzione.

In veste di espositore ho potuto toccare con mano l’interesse che il mondo …eh sì parlo proprio di mondo …ha nei confronti dei prodotti italiani e in questo caso nel vino italiano. In cinque giorni abbiamo stretto rapporti che vanno dal Vietnam al Togo, dall’Egitto alla Finlandia passando per il Canada e la Nuova Zelanda. Tutti contatti interessati ad importare i nostri prodotti nella loro filiera distributiva. Sicuramente il processo sarà lungo e pieno di trattative, ma tanto basta per capire quanto i nostri prodotti targati Made in Italy siano fortemente richiesti in qualsiasi parte del globo.

 

 

Cosa mi fa pensare tutto questo?

Che è il momento di tentare …di osare e di saltare …perché il mondo è lì che aspetta una nostra proposta, perché siamo forti di un marchio che è il Made in Italy e perché lì fuori c’è tanto mercato in cui navigare da farci diventare dei veri e propri pirati dell’export.

Basta iniziare!

 

RICHIEDI UNA TELEFONATA

 

Paola Catalano
Comunicazione & Marketing Digitale
paolacatalano@ramitalia.it
333 630 0629