fbpx
 

News23 Ottobre 2020by Filomena PietrangeliSTEP 1: strumenti marketing in azienda.

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/10/Strumenti-di-marketing-base-per-aziende-1024x576.png

Come detto ieri durante il Webinar “10 azioni pratiche per aziende a prova di covid”, il marketing ti aiuta a crescere, a trovare potenziali clienti, a fidelizzare coloro che già hanno acquistato e infine, solo infine, vendere.

Se adesso stai iniziando, o vorresti fare il check di tutti gli strumenti che hai e “metterli a regime”, questa email fa per te.

Arriviamo al sodo: da dove partire?

Oggi vediamo insieme 3 strumenti base per strutturare una strategia di Marketing.

1. SITO WEB
Tutto parte da qui, dalla tua casa online
Il sito web (e di qualità) rappresenta il portale dove le persone possono trovarti quando hanno bisogno di te, del tuo prodotto o servizio 24h su 24h. Inoltre basti ricordare che il 93% delle decisioni d’acquisto inizia con una ricerca su un motore di ricerca (ad esempio google, bing…), quindi essere “googlabile” è fondamentale.
Nel tuo sito web presta però attenzione alla SEO.

Quando parlo di SEO mi riferisco al portare traffico organico (a gratis!) sul tuo sito web e come fare?
Presta attenzione non solo ai testi, al suddividerli in paragrafi, al Titolo, ma anche ad inserire dei testi descrittivi quando inserisci le immagini (ad esempio l’attributo Alt con cui descrivi il contenuto delle immagini).
Dopo di che bisogna fare attenzione a dove si posizionano le Keyword (Parole chiave) e vanno inserite anche nell’URL.
Insomma, per la SEO ci vorrebbe una mail esclusiva da dedicare (che ne dici se creassi una mail di consigli dedicata proprio a questo argomento? Se vuoi invece dei consigli pratici ed un’analisi telefonami)

  1. SOCIAL MEDIA
    Partiamo da un presupposto: in Italia, sui social ci sono 35 milioni di persone.
    Stai cercando i tuoi prossimi clienti? Usa dai social media.
    Facebook, Instagram, Pinterest, LinkedIn, Twitter ecc….a te la scelta.

    Concentrati sul contenuto. Deve essere empatico, semplice, comprensibile per chi deve leggerlo (i tuoi potenziali clienti) e deve essere poco indirizzato alla vendita pura.

    Filomena devo smetterla di fare promo?

    Ovvio che no, ma se comunichi solo e sempre promozioni senza farle rientrare in una strategia comunicativa più grande annoierai le persone che smetteranno di seguirti.

    Per i social è bene fare campagne sponsorizzate. Soprattutto con Facebook e Instagram.
    Le campagne sponsorizzate, a seconda dell’obiettivo ti aiuteranno a raggiungere una bella fetta di utenti che rappresentano le tue vendite potenziali, o ancora ti aiuteranno a rimanere in contatto e fidelizzare i tuoi clienti.

3.GOOGLE MY BUSINESS

E’ uno strumento offerto da Google che ti permette di ottenere visibilità sul suo motore di ricerca e su Google Maps.
Ma non solo: ti permette anche di analizzare chi sono i tuoi clienti, può metterti in contatto con loro e puoi pubblicare aggiornamenti riguardanti la tua attività.

E’ fondamentale se hai un’attività che serve clienti in una determinata località (ad esempio un ristorante, un hotel, un centro estetico, un’officina) o se offri un servizio specifico in una determinata zona.

Puoi aggiungere (e ti consiglio di farlo!), indirizzo, orari di apertura, contatti, link al sito web e puoi persino aggiornare la scheda con dei post.

Ci sono aspetti dello strumento che per molti utenti sono interessanti. Vediamo alcuni dei più importanti:

Una scheda My Business correttamente configurata e verificata ti permette di essere visibile nelle ricerche su Google Maps. Se ad esempio hai una “pasticceria a Napoli” e inserisci la tua scheda correttamente, le persone che ricercheranno una pasticceria nella tua zona potranno vedere comparire la tua scheda tra i risultati.

Fondamentale è la sezione statistiche, in quanto ci permette di analizzare il comportamento degli utenti sulla nostra scheda. Qui possiamo vedere numerosi dati importanti quali:

  • Come i clienti trovano la tua scheda: ovvero un grafico a torta con le percentuali di chi ti ha trovato tramite ricerca diretta, chi per ricerche di tipo discovery (ovvero cercandovi per categoria o servizi offerti) e ricerche correlate al brand;
  • Query utilizzate per trovare la tua attività;
  • Dove i clienti visualizzano la tua attività su Google: ovvero un grafico che mostra se sei stato trovato tramite ricerca Google oppure su Google Maps;
  • Azioni dei clienti: mostra cosa fanno gli utenti. Visita al sito web, richieste di informazioni oppure contatto telefonico.
  • Richieste di indicazioni stradali;
  • Chiamate;
  • Visualizzazione delle foto

 

Questo è il primo Step da cui partire per una strategia di Marketing.
Ci vediamo alla prossima per lo Step n.2


Se vorresti analizzare la tua strategia o gli strumenti che hai sempre utilizzato in azienda
contattami per una consulenza, o cercami online
😊 !

 

Filomena Pietrangeli
Marketing & ADS Analyst
filomenapietrangeli@ramitalia.it
331 1414894

Condividi
Torna Su
Open chat