fbpx
 

News21 Maggio 2021by Martina PengueMotivare il team anche da remoto

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/05/Martina_Tavola-disegno-1-01-1.jpg

La motivazione è una delle leve competitive più potenti dei nostri giorni!

Si sa che è grazie a essa che raggiungiamo i nostri obiettivi, che riusciamo a superare gli ostacoli e a risolvere i problemi… ed è ciò che imprenditori e manager da sempre alimentano nei collaboratori per ottenere maggiori e migliori performance personali e aziendali.

Da quando il Covid-19 è entrato nelle nostre vite, mantenere alta la motivazione è diventata una sfida ancora più impegnativa per coloro che gestiscono team e gruppi di lavoro.

Come possiamo continuare a promuovere questa forza motrice quando le nostre abitudini e modalità di lavoro sono radicalmente cambiate?

Come si può continuare a mantenere alta la motivazione dei collaboratori anche in smart working, che sta ormai diventando la “nuova normalità”?

Mentre infatti alcuni apprezzano la flessibilità che questo nuovo modo di lavorare offre loro, altri hanno difficoltà ad adattarsi. Non avere colleghi intorno né la routine di andare al lavoro ogni giorno può causare stress e solitudine.

E spetta al leder/manager rendere questa transizione il più agevole possibile, stimolando il coinvolgimento dei collaboratori e mantenendo tutti sulla stessa lunghezza d’onda emotiva. Ecco alcuni suggerimenti per farlo al meglio.

Incoraggiare la comunicazione

Una comunicazione efficace in azienda, a tutti i livelli, è naturalmente la chiave per creare un ambiente sereno e produttivo. Ma è ancor più importante in tempi di crisi promuovere una comunicazione interna continua e diffusaanche con i collaboratori che lavorano da remoto.

Programma delle riunioni in videochiamata settimanalmente con tutti i membri del team, per condividere informazioni e dati, stabilire nuovi obiettivi e, naturalmente, dare una sferzata di motivazione alla tua squadra. Incoraggia anche la comunicazione quotidiana tra colleghi, invogliandoli a mantenere un contatto costante per lo scambio di idee e soluzioni. Tutto ciò influirà in maniera positiva sul coinvolgimento del team.

Stabilire obiettivi e aspettative chiare

La carenza di motivazione genera sempre un calo di produttività. Un altro elemento che può causare questo deficit motivazionale è la mancanza di obiettivi chiari, i quali spesso non vengono definiti con precisione da parte del responsabile, proprio per via della difficoltà a mantenere una comunicazione costante con chi lavora da remoto.

Per questo la definizione di obiettivi chiari deve essere un’assoluta priorità. Accertati poi che la persona abbia compreso perfettamente cosa deve fare e cosa ottenere dal suo lavoro, i risultati da raggiungere e le tempistiche da rispettare. Solo fornendo indicazioni precise e dettagliate e, soprattutto facendo delle verifiche periodiche, potrai avere un buon controllo anche del lavoro svolto da chi non si trova fisicamente in azienda/ufficio.

 

Offrire ai collaboratori opportunità di crescita

Molto spesso i collaboratori performanti che lasciano un luogo di lavoro, lo fanno perché non vengono offerte loro opportunità di carriera. Offrire occasioni di crescita ai collaboratori, anche durante i periodi di crisi, contribuirà a stimolare la loro motivazione e la soddisfazione sul lavoro.

Le opportunità di crescita non hanno a che fare necessariamente con promozioni o aumenti. Può trattarsi anche di qualcosa di più semplice, ma fortemente motivante, come partecipare a corsi di aggiornamento o organizzare dei concorsi a premi.

Riconoscere l’impegno e gli sforzi dei collaboratori

L’apprezzamento è un’altra leva fondamentale per circondarsi di collaboratori motivati e soddisfatti. Questo vale in una situazione “normale” di gestione del team, ma vale ancor di più in un momento di difficoltà che l’azienda sta attraversando e che richiede uno sforzo maggiore da parte di tutti. Riconoscere apertamente l’impegno dei tuoi collaboratori li farà sentire importanti, accrescerà il loro senso di responsabilità e li farà sentire maggiormente coinvolti nelle problematiche aziendali. Puoi, ad esempio, anche incaricare l’ufficio marketing di creare dei contenuti di ringraziamento ai tuoi collaboratori sui canali social aziendali.

Dare suggerimenti e supporto ai collaboratori in smart working per la gestione efficace del proprio tempo

È facile distrarsi quando si lavora comodamente da casa, soprattutto se altre persone della famiglia sono in casa. Chi non è abituato al lavoro da remoto spesso ha difficoltà a gestire il proprio tempo e organizzare in maniera proficua le proprie giornate di lavoro. Per supportarli da questo punto di vista e aiutarli a non disperdere le proprie risorse di tempo ed energia, dovresti fornire loro una formazione sulla gestione del tempo.

Potresti ad esempio acquistare video formativi sull’argomento o farti supportare da un consulente aziendale esperto in gestione del tempo e della performance. Puoi anche condividere con loro questi miei articoli sul tema, con consigli pratici su COME DIFENDERSI DAI LADRI DEL TEMPO e su come GESTIRE CORRETTAMENTE IL WORK-LIFE BALANCE NELL’ERA DELLO SMART WORKING.

 

Molte aziende utilizzano già tutte queste strategie per coinvolgere e motivare i collaboratori, ma è fondamentale mantenerle vive con più vigore mentre si naviga in acque incerte.

I tuoi collaboratori in questo periodo potrebbero avere ancor più bisogno di una spinta motivazionale per affrontare le nuove sfide che si stanno manifestando.

Contattami a questo numero 333 22 46 285 per sviluppare insieme un programma di gestione efficace dei collaboratori, che ti aiuterà a tirare fuori il meglio da ognuno di loro e circondarti di collaboratori motivati e felici.

 

 

Martina Pengue
HR & Marketing Specialist
martinapengue@ramitalia.it
333 2246285

Condividi
Torna Su
Open chat