fbpx
 

News17 Settembre 2020by Barbara FuscoL’INNOVA-RIVOLUZIONE DEL CAMBIAMENTO AZIENDALE:

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/09/Schermata-2020-09-17-alle-11.56.41.png

La formazione è uno strumento essenziale dei progetti di change management perché supporta le aziende in diversi aspetti, tra cui lo sviluppo di competenze utili a cogliere i vantaggi dell’industria 4.0.

Senza dubbio occorre sviluppare la creatività delle risorse interne per fare sì che producano in modo proattivo nuove idee, abbandonando invece le abitudini consolidate che non sono più efficaci.

Il primo obiettivo di un piano di gestione del cambiamento dovrebbe essere la diffusione della convinzione che il cambiamento non è solo necessario, ma anche fisiologico, perché fa parte della natura. Il conflitto si attua nel momento in cui l’uomo abitudinario si trova di fronte a una novità e come prima reazione prova disagio, a volte paura.

Con la formazione aziendale si può lavorare per abbattere quei paradigmi mentali che limitano l’espressione delle qualità di ogni individuo.

Un’indagine  presentata in occasione del Forum delle Risorse Umane 2016, dal titolo “HR transformation: soft skills, valori e reputazione aziendale per il cambiamento efficace”, ha evidenziato che il cambiamento aziendale non viene più percepito come una minaccia ma, al contrario, come un’opportunità dell’azienda per rafforzarsi, mostrandosi protagonista nel mercato e creando nuove opportunità per i collaboratori.

 

Condotta su un campione di 26.168 candidati e 260 imprese, la ricerca ha rilevato che il processo di trasformazione interna, affrontato dal 71% delle aziende intervistate, viene ritenuto un’occasione per affrontare concretamente e attivamente le sfide del mercato, ma anche strumento per adattarsi allo scenario lavorativo in continua evoluzione, incrementando così la competitività aziendale.

 

Dallo studio, inoltre, è emerso che sia le aziende che i candidati ritengono il potenziale umano prezioso e responsabile di questi processi trasformativi.

Infatti, sono le Risorse Umane il cuore pulsante dell’azienda e sono in grado di rendere le aziende produttive in un mercato sempre più competitivo.

 

Tra i valori ritenuti più importanti, le aziende intervistate collocano ai primi posti le seguenti soft skill:

 

  • l’innovazione (48%);
  • lapassione (46%);
  • lacapacità di lavorare in team (43%).

 

Tuttavia, dal punto di vista dei collaboratori, il valore aziendale maggiormente significativo risulta essere l’attenzione al benessere dei dipendenti (56%) – grazie ad uno sguardo proattivo sulle tematiche del welfare e dello smart working – seguito dalla qualità dell’offerta al cliente e la possibilità di lavorare in team (45%).

Un ultimo interessante aspetto da considerare è il grande impatto che hanno le nuove tecnologie sul processo di cambiamento. Difatti, per il 23% delle aziende e il 21% dei collaboratori, i nuovi tool, come i canali social aziendali e le chat, rivestono sempre maggiore importanza.

 

Tuttavia, la maggior parte dei candidati preferisce essere informata ed ascoltata durante le riunioni interne periodiche (74%), il che testimonia la necessità di ritrovare un contatto umano, oltre che digitale, che viene confermato anche dall’84% delle aziende.

 

Sin dalla nascita, i bambini hanno desiderio di connessione sociale, e madre e bambino diventano letteralmente sincronizzati quando interagiscono tra loro.

Se questa connessione si instaura anche tra imprenditore e collaboratori allora l’azienda sarà sicuramente VINCENTE e tutti coopereranno per la propria “creatura-azienda”.

Per capire come acquisire il METODO che porta al vero CAMBIAMENTO aziendalee per salire finalmente sull’olimpo dei VINCENTI…

Contattami e sarò lieta di darti ulteriori informazioni

 

Barbara Fusco
Consulente & Coach
barbarafusco@ramitalia.it
348 9939434

Condividi
Torna Su
Open chat