fbpx
 

BlogNews31 Agosto 2021by Pasquale TardinoHa ragione Mourinho

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/08/pasquale_Tavola-disegno-1-01-01-01.jpg

Un Grazie a Mou e un Regalo per TE

Grazie Mou !

Non mi stavi tanto simpatico ma dopo la conferenza stampa d’inizio stagione devo ringraziarti veramente.

Il regalo per Te è alla fine dell’articolo… se non lo leggi prima 😉

Ti spiego, cosa c’entrano le due cose.

Ogni volta che un imprenditore mi contatta per realizzare un Programma di Espansione o di Rilancio della sua Impresa, dal Questionario di Analisi Qualitativa che gli faccio compilare generalmente emergono 3 aree da attenzionare: l’Organizzazione Aziendale, la Motivazione del Team e lo Sviluppo Commerciale (Area Marketing e Vendite). Di queste tre, spesso solo l’ultima risulta reale alla maggior parte degli imprenditori. Il problema che generare nuovi contatti (attraverso il marketing) per realizzare nuovi contratti (attraverso le vendite) è l’effetto di una causa più grande, e cioè proprio dell’organizzazione aziendale e della motivazione del gruppo.

Tra le due, all’80% concorre la Motivazione (il motivo per l’azione delle persone coinvolte) ed al 20% l’Organizzazione (l’azione organizzata che stabilisce principalmente: Chi fa, Cosa, entro Quando ed il corretto fluire delle linee di comunicazione interne).

Il problema è che se ciò non viene fatto per assenza di un Organigramma, di Piani di Lavoro, di Riunioni Settimanali di Programmazione e Mensili di consuntivo ed analisi delle statistiche, puoi avere anche una grande di Vittoria (momentanea), ma la motivazione ben presto andrà a scemare per le disfunzioni, le cose fatte male e che devono essere rifatte (quando è possibile), ruoli sovraccarichi ed altri sotto carichi, stress, litigi e lì il management si convince che “la gente non ha voglia di lavorare” o che “faccio prima a farlo io” etc. Il problema che quando dico che se l’Organizzazione non è IN, la Motivazione va OUT… alcuni imprenditori (sempre meno per fortuna, ma che ancora resistono) mi dicono: “Pasquale, ma non siamo mica la Fiat per stabilire i ruoli, siamo pochi, non ce lo possiamo permettere, ci rallenterebbe, non capisci la particolarità del nostro lavoro …” Tutte scuse, giustificazioni, perché non vogliono CONFRONTARE I FATTI BRUTALI!

Cioè sanno che è insano, che non si divertono più, che sottraggono tempo alla famiglia (e a se stessi), che a volte pensano di vendere tutto e di fare altro, ma niente, ammettere di essere in una zona d’incompetenza e chiedere aiuto è ancora più doloroso.

E allora eccoli lì, come un imprenditore che ho conosciuto la scorsa settimana: volete sapere chi è a capo delle sue divisioni aziendali? Chi è il Responsabile Amministrativo? Il Direttore Tecnico, il Responsabile Commerciale, il Responsabile delle Risorse Umane, oltre che l’Amministratore e il Direttore Generale?

LUI !!!

Anzi addirittura mi diceva che a volte quando manca il magazziniere lo sostituisce lui e lo fa anche meglio. Pazzesco, opera al livello più basso dell’organigramma, mentre non c’è nessuno a dirigere veramente l’azienda e a fare in modo che ci sia gran produttività, senza aver bisogno di lui, che dovrebbe investire tutte le sue energie per espandere l’azienda, per costruire alleanze strategica, per aprire nuovi mercati etc.  Dice che gli costerebbe troppo riorganizzare la sua azienda, non pensa neanche lontanamente che il vero denaro è quello che perde tutti i giorni in spreco e mancata produttività.

E che c’entra Mourinho Pasquale? C’entra, c’entra! Sentite cosa ha detto alla stampa:

“Sono state settimane dove abbiamo lavorato tanto, ma fa piacere quando hai tanta gente che vuole lavorare, che vuole migliorare, che ha grande motivazione, che ha voglia di fare bene. E non parlo semplicemente dei giocatori, parlo di tutti quelli che hanno fatto parte di questo pre-campionato. Abbiamo lavorato per migliorare fisicamente, per migliorare tatticamente e imparare a lavorare come squadra. Allo stesso tempo parliamo anche di lavoro per l’organizzazione dei diversi dipartimenti, che compongono le varie divisioni interne al club”


 (…) “Penso che l’organizzazione del lavoro sia piaciuta a tutti. La nostra filosofia è così perchè alla fine tu giochi come ti alleni e si può anche dire tu ti alleni come giochi.  Però c’è anche un lavoro un po’ più invisibile, più difficile da capire, quello di cercare di trovare una direzione. E penso che i giocatori sentano questo. Il lavoro è duro, ma allo stesso tempo sentono questa organizzazione dietro di loro e per loro, gli dà la sensazione di poter andare fino in fondo e di poter lavorare intensamente, perché tutto è sotto controllo”.


(…) “Da solo è impossibile. Mi piace gente che ha delle capacità, però che ha anche delle motivazioni grandi per lavorare insieme, ho bisogno di prendere uno di ogni dipartimento che mi può aiutare a implementare una filosofia di lavoro e farlo crescere, perché un giorno sarà la Roma senza Josè e quando questo giorno arriverà, vogliamo lasciare quello che facciamo sempre in ogni club, vale a dire una struttura super organizzata, in grado di dare seguito a un lavoro”.

Grande Josè, non parla di vittorie, quello sarà un effetto dell’organizzazione che sta cercando di dare alla società. E vale per una squadra di calcio e, ancor più, per la tua azienda. Le dinamiche sono le stesse. E visto che migliaia di miei clienti applicano questi principi con successo da tanti anni…grazie Josè per aver espresso il tuo pensiero manageriale ad una platea così ampia 😉

E tu che partita stai giocando?

Ecco riflettici un attimo provando a contare in quanti ruoli “giochi” nel tuo organigramma aziendale, a come funziona la delega con i tuoi collaboratori, a tutte le cose e le opportunità che sei costretto a lasciar fuori per mancanza di tempo… e non ultimo alla qualità della tua Vita.

E se non sai come rimediare, la buona notizia… il regalo promesso è: ti metto a disposizione GRATUITAMENTE un’Analisi Qualitativa (Business Assestment) per scoprire le aree aziendali che devi maggiormente attenzionare e soprattutto Cosa Fare per risolvere e raggiungere velocemente gli obiettivi che ti sei prefissato.

Clicca qui e compila la Tua Smart Business Analysis OMAGGIO. Verrai contattato per ricevere la Relazione Conclusiva su come Espandere il tuo Business.

Ricorda “Il Km comincia dal primo metro”, approfitta subito di questa grande opportunità per ripartire nel modo giusto nella direzione del tuo Sogno Imprenditoriale.

Buon restart

 

 

Pasquale Tardino
Formatore e Coach
pasqualetardino@ramitalia.it
335 435785

Condividi
Torna Su
Open chat