fbpx
 

BlogNews1 Giugno 2020by Pasquale TardinoGLI OCCHI PARLANO

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/06/Schermata-2020-06-01-alle-11.41.07.png

Gli occhi hanno una grande importanza nella COMUNICAZIONE. Ce ne stiamo accorgendo soprattutto in questo periodo in cui le mascherine coprendo la maggior parte del viso ci costringono a cercare d’interpretare il sorriso e lo stato d’animo in generale concentrandoci maggiormente sugli occhi e sullo sguardo in generale. Del resto “gli occhi sono lo specchio dell’anima”.

L’essere umano è capace di stabilire un contatto visivo con un’altra persona anche a 30/ 40 metri di distanza.
Un esempio?
Quante volte andando in auto ci accorgiamo se un guidatore che ci passa nella carreggiata opposta ci ha guardato? Anche se passa meno di 1 secondo nel passaggio tra le due auto comunque ci accorgiamo del suo sguardo.

Qualche giorno fa in un corso sulla Comunicazione, una persona in aula, provetto venditore, mi accennava proprio alla sua difficoltà di decodificare l’interlocutore a causa delle mascherine.

Come ovviare? Mettendo maggiormente l’attenzione proprio sugli occhi. Infatti, Esiste una stretta relazione fra occhi e cervello.

 Si chiama “scansione oculare inconscia”. In che cosa consiste?

Proprio per questo collegamento ogni movimento degli occhi rappresenta qualsiasi cosa pensiamo ed addirittura con un po’ di allenamento potremmo scoprire l’emozione legata e addirittura se ci descrivono qualcosa di reale o di costruito…bugie comprese ????

In breve possiamo dire che guardare a destra è tipico di chi è in una fase “creativa”, mentre guardare a sinistra ha di solito a che fare con la memoria.

Di seguito una possibile lettura di alcuni segnali che inviamo agli altri (o che gli altri inviano a noi) attraverso gli occhi:

  • Guardare a destraindica creare, fabbricare con l’immaginazione (anche nel senso di mentire); se in basso può voler dire che la persona sta attingendo dalle sue sensazioni interiori o che nutre dei sentimenti;
  • Guardare a sinistrao dritto sfuocato (sguardo come se ti oltrepassasse) significa usare la memoria, ricordare, recuperare fatti; se verso l’alto, indicano sicurezza e certezza;

Quindi possiamo dire che osservando i movimenti degli occhi del nostro interlocutore siamo in grado di capire cosa sta pensando. La sequenza con cui si muovono gli occhi permette di dedurre la sua strategia.

Attenzione, stiamo generalizzando perchè esistono delle eccezioni e dei casi particolari che bisogna studiare con un trainer preparato prima di riuscire a interpretare bene questi segnali.

Possiamo capire se una persona mente dagli occhi?

NO, solo dagli occhi non è possibile, potremmo cadere in interpretazioni del tutto sbagliate, è meglio verificare una bugia da tutto il linguaggio del corpo.

E’ possibile comunque capire dal movimento degli occhi, insieme ad altri riverberi gestuali del corpo se una persona ci sta raccontando qualcosa che è realmente accaduto.

Mi raccomando, è importante avere oltre al movimento oculare, altri riverberi gestuali.

Se una persona (destrorsa) ti sta dicendo che ha visto un certo evento e sta posizionando gli occhi in alto alla sua destra, allora sta visualizzando un evento che non è ancora accaduto, lo sta costruendo, lo sta immaginando.

Quindi non si tratta di una cosa ricordata ma di una cosa che sta costruendo, e quindi potrebbe essere falso o parzialmente vero.

Se accade il contrario, possiamo dire che sta dicendo la verità.  

Cosa possiamo dire ancora sui movimenti degli occhi?

Di seguito alcuni significati, ma attenzione, come dico sempre: ogni singolo gesto non significa nulla, se non analizzato nel contesto e attraverso ulteriori riverberi gestuali, cioè gesti che vanno a dar valore al gesto iniziale che abbiamo notato:

  • Contatto visivo diretto quando si parla indica onestà, ma può essere anche ostentato dai bugiardi che sanno di mentire; durante l’ascolto indica invece interesse, attenzione;
  • Sgranare gli occhi è segnale di interesse, di gradimento, anche di tipo sessuale;
  • Sfregarsi gli occhi o un occhio indica stupore, incredulità, turbamento, in taluni casi noia o bisogno di dormire, in altri il non voler vedere qualcosa che non si gradisce, oppure se fatto subito dopo aver detto una cosa, indica una menzogna;
  • Alzare gli occhi al cielo può voler dire rassegnazione e/o frustrazione;
  • Dilatare le pupille può indicare in alcuni casi eccitazione o desiderio, attenzione perchè è un segnale presente anche nella paura; 
  • Sbattere le ciglia può indicare eccitazione o agitazione; se gli occhi sono fissi questo può indicare concentrazione oppure, quando rivolti verso qualcuno, ostilità. Fatto mentre parliamo può nascondere una bugia, fatto mentre parla l’altro, significa che non ci piace ciò che ci dice;
  • Alzare le sopracciglia (o uno solo sopracciglio) corrisponde ad un segnale di saluto amichevole quando l’azione è di breve di breve durata (sopracciglio flash); se le sopracciglia rimangono sollevate più a lungo questo indica sorpresa, paura, perplessità.

Naturalmente c’è molto ma molto di più a partire dallo scoprire il CANALE SENSORIALE con cui comunica il tuo interlocutore. Se è prevalentemente un VISIVO, un UDITIVO o un CENESTETICO.

Scoprirlo significa padroneggiare al meglio la tua COMUNICAZIONE anche ai tempi del digitale, soprattutto in questa complessa ripartenza.

Se vuoi saperne di più SCARICA LA DISPENSA sul LINGUAGGIO DEL CORPO

Se poi vuoi approfondire e soprattutto ALLENARE una delle COMPETENZE chiave per migliorare drasticamente le tue PERFORMANCE, non perdere l’occasione d’iscriverti al 7 KEY PERFORMANCE, la Master Class dei Top Performer, l’unico perCorso comple tamente on-line per migliorare dalla A alla Z gli skills che ti servono per portare la tua attività ad un livello superiore.

 

 

 

 

Scopri il programma e i 5 bonus a te dedicati

Buona settimana e occhio agli occhi ????

 

Pasquale Tardino

 

Pasquale Tardino
Formatore e Coach
pasqualetardino@ramitalia.it
335 435785

Condividi