fbpx
 

News11 Novembre 2021by Micaela GenitoCome rendere un sito web performante

https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2021/11/Come-rendere-un-sito-web-performante.jpg

Come rendere un sito web performante? 

Il primo obiettivo di chiunque possieda un sito web sia che si tratti del proprietario della pagina, sia del webmaster della stessa è che il traffico verso il proprio indirizzo sia sempre elevato, insomma, che la pagina, o la piattaforma, sia visitata da persone in target.

Per fare in modo che il pubblico finisca sulla propria pagina, e possibilmente che ci resti il più a lungo possibile, sono necessari accorgimenti da parte di una persona che conosca gli aspetti tecnici e sicuramente che contenuti, video e immagini siano pertinenti e interessanti per i lettori.

Rendere un sito web performante: SEO Search Engine Optimization

Il primo fattore da prendere in considerazione è la SEO, acronimo inglese per Search Engine Optimization, vale a dire ottimizzazione per i motori di ricerca.

In pratica si tratta di riuscire ad ottenere due aspetti fondamentali:

  • Essere visibili sui motori per fare in modo che il sito venga trovato quando gli utenti digitano una ricerca.
  • Ma altrettanto importante è il posizionamento del sito nei risultati di ricerca. È facile intuire che comparire tra i primi risultati è un conto, finire invece nelle ultime posizioni della classifica Google, in un contesto sempre più competitivo come quello della rete, vuol dire non avere la possibilità di essere trovati.

Attraverso le strategie e tecniche SEO, è possibile non solo posizionarsi tra i primi risultati sulle pagine di ricerca, ma essere visibili quando gli utenti effettuano ricerche online e più praticamente quando gli utenti hanno di te e del tuo seervizio o prodotto.

Velocità di caricamento di un sito

Altro aspetto molto importante nella costruzione di un sito web che sia performante è la velocità di caricamento delle pagine, la home page in particolare.

Esistono molte statistiche al riguardo, ed ormai tutte sono concordi nel ritenere che tempi di caricamento superiori ai 10 secondi dimezzano la possibilità che l’utente permanga sulla pagina, soprattutto se la navigazione avviene da cellulare.

Evita quindi immagini, o almeno comprimile. Questo è uno dei tanti accorgimenti da applicare quando si tratta di rendere più veloce il proprio sito.

Online è importante che gli utenti vengano sempre stimolati e attratti durante le loro ricerche, quindi il tempo di caricamento ma così come i contenuti presenti sui siti web, devono rispecchiare in modo consono, le ricerche effettuate.

Ti consiglio GTMetrix per vedere la velocità di caricamento del tuo sito web.

Conclusioni

Di una certa importanza è limitare al minimo i 404, che rallentano il raggiungimento della pagina. Questo sia da un punto di vista tecnico che per gli utenti è fondamentale. Da non dimenticare poi l’accortezza di rimuovere con regolarità i contenuti errati, ed evitare un uso smodato di plug-in.

Infine, altro piccolo accorgimento consiste nel ridurre le informazioni che saranno raccolte nei cookies.

L’ottimizzazione di un sito web, non è un procedimento esattamente alla portata dell’utente medio, che naviga tra le pagine ma ignora normalmente cosa sia un codice sorgente. 

Se hai bisogno di una mano per rendere il tuo sito visibile online contattami +39 3452283518 oppure mandami un’email a micaelagenito@ramitalia.it sarò lieta di aiutarti. 

 

Micaela Genito

Digital Strategist & seo specialist

Condividi
Torna Su
Open chat