fbpx
 

News1 Aprile 2020by Mariasperanza Assini7 consigli per una buona progettazione grafica fai da te

In molti di anni di lavoro in comunicazione ho avuto a che fare con molte aziende che si presentavano con un’immagine sbagliata, quindi che tu sia un grafico
https://ram-consulting.org/wp-content/uploads/2020/04/Schermata-2020-04-01-alle-18.26.25-1024x578.png

In molti di anni di lavoro in comunicazione ho avuto a che fare con molte aziende che si presentavano con un’immagine sbagliata, quindi che tu sia un grafico di professione o meno, Non importa, questi consigli di grafica per principianti interessano tutti indipendentemente dal livello.

Un errore che molti fanno è di inserire “troppi” elementi. Troppi colori, troppi caratteri… Questo crea sovrabbondanza e confusione nel lavoro e non permette al progetto di respirare.

La coerenza inoltre è un fattore importante per l’immagine di un brand. Coerenza tra immagine visiva ed “essenza” aziendale assicurerà riconoscibilità.

 

L’esagerazione è sempre una componente negativa.

Non si dovrebbero mai usare più di tre caratteri nella progettazione grafica, ed è altresì importante, quando si scelgono i font, attenersi alla stessa famiglia. Ciò darà uniformità al testo.

Utilizzando le varianti di una famiglia di font in un lavoro di progettazione grafica si aggiungerà varietà e interesse visivo senza creare una sensazione di disordine.

Un consiglio (Se hai a che fare con un pubblico di età avanzata, ad esempio, vorrai una dimensione più grande e un carattere senza grazie che aumenterà la visibilità.

 

Generalmente ci sono 2 tipi di spazio bianco:

Lo spazio bianco attivo: questo assicura una struttura più performante e focalizza l’attenzione sul contenuto.

Lo spazio bianco passivo: si tratta dello spazio bianco di default lasciato ai margini della grafica o tra i contenuti in modo da rendere il tutto doverosamente leggibile.

 

“Whitespace” è la parte della pagina senza niente, senza immagini, senza parole, senza disegni grafici e serve a dare respiro all’occhio evidenziando solo ciò che è necessario.

 

Sul web si ha una media di 8 secondi per catturare l’attenzione dell’utente.

Quindi è meglio che la tua immagine grafica sia efficace e di impatto. Il colore è uno dei modi migliori per farlo. Invece di scegliere una gamma di colori tenui e leggeri, prova utilizzare qualcosa di più grintoso.

Contrasti come il rosso e il nero, il giallo e il nero o del bianco come sfondo di colori vivaci e pieni da sopra possono rappresentare delle ottime formule di comunicazione immediata.

 

Cerca sempre la centralità se stai progettando qualcosa di immediato e sintetico ed enfatizza con le giuste dimensioni e parole principali del messaggio che stai comunicando.

Non lasciare testi allineati a caso che non fanno altro che generare disordine e poco interesse.

Un semplice consiglio è quella di scegliere una linea, da qualche parte sulla pagina, e allineare la grafica e il testo con essa. Tale linea può essere orizzontale o verticale e farà in modo che il tuo testo e la tua grafica non appaiano casuali.

 

Troppe grammatiche, errori di ortografia o di punteggiatura possono rapidamente alienare il lettore

Alcuni piccoli errori di battitura sono comprensibili, ma dovresti sempre dedicare alcuni minuti a ripassare il lavoro e assicurarti di aver corretto tutti gli eventuali errori.

 

L’idea di base è quella di avere un testo molto breve che si desidera mettere a fuoco (potrebbe anche essere un logo o uno slogan) e racchiuderlo all’interno di un riquadro bordato di un colore che che contrasta con lo sfondo.

 

 

Un progetto grafico scadente può penalizzare pesantemente la percezione che il pubblico di riferimento ha di te e del tuo brand quindi ti suggerisco di seguire questi consigli per evitare che il tuo brand venga percepito in modo errato.

 

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA

 

 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi