Torna su

 

 

 

 

 

 

Che Anno è stato il 2017?


 

Di lenta ma costante ripresa per i mercati e finalmente la parola “crisi”, è ormai più un’alibi per sfigati che reale pericolo, come dimostra un PIL allo 0,9 su scala nazionale con la Campania a fare da locomotiva con uno stellare 3,2%.

 


Nel nostro piccolo la soddisfazione di aver dato un piccolo contributo con + 85% di fatturato rispetto al 2016 (già in incremento a doppia cifra) e soprattutto di aver contribuito a tanti ottimi risultati delle imprese sul territorio che ci hanno accordato la loro fiducia, con incrementi dal 20% all’80%... (vedere per credere ?), ma soprattutto tante partnership create, sinergie tra imprese sul territorio, progetti ambiziosi sviluppati che hanno generato nuova consapevolezza e la fiducia che…il meglio deve ancora venire, e quindi dobbiamo attrezzarci per determinarlo.

 


E allora, guardiamo avanti con piena convinzione, perché è giunto il momento d’incominciare a realizzare i buoni propositi fatti per il 2018. Partire subito prima che perdano d’intensità e non rischiare di farli diventare qualcosa del tipo: “Raggiungere gli obiettivi del 2017, che dovevo realizzare nel 2016, che avevo promesso nel 2015 ...”
Come fare in modo che non si ripeta un tale meccanismo?

 


Ti suggerisco di utilizzare la Formula, CONTINUA-SMETTI-COMINCIA.
Cosa vuol dire?

 


CONTINUA: analizza le statistiche del 2017, isola le cose che hanno determinato i picchi, scopri le azioni di successo e CONTINUA a portarle avanti, migliorandole costantemente (ad esempio: l’inserimento di una nuova risorsa, l’aver cominciato a fare le riunioni periodiche, una campagna promozionale ben eseguita, un incentivo etc. etc.);

 


SMETTI: quali sono quelle abitudini, azioni perditempo o inazioni che ti hanno rallentato o creato problemi (e che tu ben conosci). Bene se non smetti veramente di farle sappi che: SE TI COMPORTI SEMPRE NELLO STESSO MODO…OTTERRAI SEMPRE GLI STESSI RISULTATI!

 


COMINCIA: intanto a mantenere i buoni propositi, a fare ad esempio le azioni di base per una corretta gestione organizzativa, a motivare i tuoi collaboratori, a fare e seguire un vero piano marketing, a studiare ed aggiornarti etc etc.

 


Vedi qualche suggerimento nel video:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti faccio ancora esempio pratico di casa RAM (anche noi gestiamo un’Impresa ?):

 


CONTINUA: un’azione di successo è stata sicuramente l’Evento Formativo di inizio anno LA GRANDE SFIDA, che quindi ripeteremo con un format migliorato per garantire non solo aggiornamento professionale ma un know-how arricchito da tanta nuova conoscenza e sperimentazione (il SE NON TI FORMI TI FERMI… vale anche per noi!), una vera esperienza sotto il piano emotivo, in una cornice incantevole (se t’interessa segui i prossimi articoli sui nostri vari canali social);

 


SMETTI: d’investire tempo, risorse, energie e mezzi ad esempio con risorse umane che non hanno chiara la condizione che oggi il LAVORO SI CREA, o che abbiano l’atteggiamento da impiegato statale (salvo eccezioni) o che non conoscano le LEGGI dello SCAMBIO; etc.

 


COMINCIA: ad investire negli asset, ad aggiornare gli strumenti tecnici, (computer, programmi, gestionali, etc) col rifare il sito istituzionale (3 anni per una società di consulenza sono tanti). Ed a proposito di questo abbiamo cominciato col RIFARCI IL LOOK (avrai già notato qualcosa…ma ne parleremo nel prossimo articolo).

 


A volte presi dall'operatività ci dimentichiamo che Einstein diceva “Le prime cose… prima”, cioè che le cose veramente importanti non debbono soccombere a quelle di secondo piano e quelle sopra menzionate, insieme alla determinazione degli obiettivi per il 2018 sono fondamentali e quindi vanno gestiti prioritariamente, prima che LA GIOSTRA cominci e ci porti a girare…girare, anche vorticosamente, ma verso nessuna META!

 

 

 

 

Da me e tutto il Team Ram Consulting! 

BUON ANNO e BUONA VITA

 

 

 

 

 

 

 


PASQUALE TARDINO
Business Coach
Ram Consulting Italia
pasqualetardino@ramitalia.it


Data: 03/01/2018




Ritorna