Torna su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riqualificando in Tour un evento INFLUENTE

 

 

Riqualificando in Tour, è un seminario di aggiornamento…uno dei tanti cui con frequenza partecipano i tecnici per essere aggiornati su quanto interessa il mondo del costruito e del costruire. 

 


Ora io son un architetto ed a questi corsi partecipo…sovente son costretta a partecipare e non perché non sia interessata agli aggiornamenti, ma perché non riesco a coglierne la finalità ancor prima di condividerla.

 


La FINALITÀ…un aspetto importante nel fare ogni cosa!

 


Perché lo faccio? …quella semplice domanda capace di indirizzare quello che sto per fare verso un obiettivo e salvarlo dall’oblio del fare perché’ va fatto!

 


A chi di voi non è capitato di partecipare ad un corso, un seminario, perché si doveva fare, senza però coglierne alcuna forma di interesse, un seminario che ha accelerato in voi la voglia di ritornare alle vostre cose?

 


Riqualificando in Tour parte da queste considerazioni, dalla finalità di voler destare REALE INTERESSE alla platea di tecnici e di VOLERE CONDIVIDERE in MODO INFLUENTE del tempo con loro. 

 


Nota la finalità tutto il resto è venuto da se… un tema importantissimo quale l’Efficientamento Energetico trattato nelle sue diverse sfaccettature: normative, economiche tecniche, innovative; sei aziende e l’università che, in perfetta sinergia, han messo in campo il loro know how per trasferirlo alla platea e fornire una conoscenza trasversale, reale e completa sull’efficientamento energetico di un fabbricato; Casa Certa e Ram che han dato un taglio influente all’organizzazione del seminario …ed ecco che le facce di disinteresse e rassegnazione dei tecnici si son accese di interesse.

 


Una concreta azione di sinergie vincenti, non solo tra le diverse azienda organizzatrici (consapevoli che la vera forza è nel riuscire a condividere il proprio know how), ma con i tecnici stimolati a scambiare conoscenza, problemi ed esperienze.

 


Ora immaginate se a questo tour, che in settimana toccherà la terza delle 5 tappe, togliessimo l’ingrediente fondamentale: la Condivisione!

 


Tutto tornerebbe agli standard medi di una azienda che racconta ed una platea che ascolta. 

 

 

Tutto tornerebbe ad un dito che cerca di destare l’attenzione …MA TUTTI NOI SAPPIAMO CHE 5 DITA RACCOLTE IN UN PUGNO SON PIU' FORTI DI 5 DITATE!

 

 

 

 


Data: 04/10/2017




Ritorna