Torna su

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando abbiamo un nome e una faccia, occorrono i vestiti.
L'essere umano, nudo, manifesta la sua fisicità più intima. L'azienda no, senza vestiti è invisibile e impotente. 
Occorre progettare a tavolino, meticolosamente, i colori aziendali, i caratteri tipografici, il modo di impaginare, i tratti grafici distintivi e tutti gli altri aspetti comunicativi.

Ogni volta che l'azienda comunica (dalla carta intestata al biglietto da visita, alle pagine internet, alle insegne, alla scritta su un poster) quel colore, quella proporzione, lo spessore di quel filetto dovranno essere esattamente come previsto, senza approssimazioni o deviazioni dal progetto.

L'Immagine Coordinata è la parte rigorosa, meticolosa del lavoro. Nel nome e nel logo dobbiamo essere creativi, informali, sorprendenti; nell'immagine coordinata al contrario occorre ordine, sistematicità, coerenza, ostinazione. 

Il motivo? Se esci di casa con una scarpa e una ciabatta, nessuno si accorgerà della tua bellissima cravatta.
Chi non è abituato a questo aspetto del lavoro comunicativo, spesso lo fraintende, lo interpreta come una pignoleria ossessiva… ma alla fine del loro lavoro la differenza di stile si vede chiaramente, e il risultato deve essere esattamente questo, la differenza.

 

 

Tanto più sei di nicchia, quanto più sono importanti i testi e gli slogan: chiari, concreti; le parole astratte devono essere ridotte al minimo; nel testo, un argomento per volta; i vantaggi vanno espressi in modo visibile.

Abolisci il corporatese (cioè testi tipo: “l'azienda leader nel settore… che vince la sfida dell'innovazione… con servizi impegnati a …”).
Scrivere chiaro e farsi capire sembra facile ma non lo è affatto!

La comunicazione scritta delle aziende, anche quelle più importanti, ha quasi sempre almeno uno dei sette difetti più gravi: essere ingarbugliata, prolissa, formalista, contraddittoria, prevedibile, noiosa e poco evocativa psicologicamente. La soluzione migliore è quella di affidarti ad un copywriter professionista, che scelga le parole migliori per te.


 

Scegli la brevità, l'essenzialità, la sintesi, insomma Less is more!

Semplice non significa sciatto!

Un conto è vestirsi casual un altro è avere le unghie sporche; su un volantino o su un sito avere le unghie sporche significa ad esempio, avere una grafica poco coordinata. L'immagine coordinata va studiata e usata in ogni occasione di visibilità.

Se è buona ti permette di esprimere il tuo stile, ti aiuta ad essere riconosciuto e ricordato, rafforza la relazione coi tuoi clienti.

Se è fatta male ti impone uno stile progettato a tavolino che non ti corrisponde, ti sentirai insincero e anche i clienti ti sentiranno un po' furbino.

Se non c'è, puoi anche essere bravissimo, ma il tuo biglietto da visita o la tua home page ti presenteranno come pasticcione, superficiale e inaffidabile.